Il nuovo Cubo di Rubik: in versione Braille per i non vedenti

Il Cubo di Rubik, il celebre rompicapo che è il giocattolo più venduto nella storia, è stato negli anni prodotto in mille versioni differenti. E’ uno dei tanti oggetti che i non vedenti non hanno purtroppo potuto fino ad oggi usare. Il nuovo Cubo Magico è disponibile in una versione interamente dedicata ai non vedenti.

cubo rubik per non vedenti

Il cubo di rubik per i non vedenti

Il cubo di Rubik, è uno dei giochi di abilità più famosi al mondo, che prende anche il nome di  “cubo magico“. Questo straordinario giocattolo venne ideato nel 1978 dal professore ungherese Ernö Rubik. Venne poi costruito dalla Tois Company. E’ divenuto negli anni il gioco più venduto al mondo, aggiudicandosi nel 1980  l’unico premio mai consegnato per quanto riguarda i giochi solitari.

A prima vista la versione del Cubo di Rubik riprodotta nell’ immagine sopra potrebbe sembrare uno scherzo. Lo scopo di questo famoso giocattolo che è passato nelle mani di grandi e bambini, è quello infatti di ricomporre lo stesso colore su ogni lato. La colorazione completamente bianca è qualcosa di davvero insolito, che racchiude in sé un’ idea davvero originale.

Questo Cubo Magico disegnato dal celebre designer tedesco Konstantin Dats, è stato realizzato dalla ‘Yanko Design’’, azienda che produce prodotti innovativi e stravaganti, per un pubblico davvero particolare. Questa versione del Cubo di Rubrik è interamente rivolta alle persone non vedenti, che potranno finalmente cimentarsi in questo divertentissimo gioco.

Questo cubo, ha, se possiamo concederci una battuta – la caratteristica unica di poter affermare dopo averlo risolto : ‘di non aver mai guardato!’.

Non è  necessaria coordinare gli occhi e le mani, ma bensì le mani e la mente.

La variante del classico cubo, vede i colori sostituiti con dei simboli tattili, che sono quelli utilizzati per il sistema di scrittura e lettura per ciechi che prende il nome di Braille. Il modello rimpiazza quindi i colori con i simboli, e con questa innovativa soluzione diventa utilizzabile anche dai non vedenti.

Questo cubo magico per  i non vedenti trasforma il gioco tradizionale in un’ oggetto monocromatico, basato sul puzzle touch. Invece di ricercare la corrispondenza sui lati multi colorati, gli utenti dovranno allineare i simboli Braille che rappresentano i diversi colori: il verde, il blu, il rosso, il giallo, il bianco ed il rosa.

In questo modo l’aspetto del famoso gioco viene interamente stravolto, senza però modificare quello che è il suo utilizzo di base.

Il nuovo Cubo Magico diventa un gioco ancora più interessante anche per gli appassionati che non hanno problemi visivi. Risolvere questo cubo è infatti una sfida molto più difficile. Per risolvere il Cubo magico per i non vedenti, è necessario più tempo rispetto a quello che serve per un cubo normale. Con questo oggetto però sfrutterete in modo maggiore alcune aree del vostro cervello. Una versione più recente di questo nuovo Cubo di Rubik è quella realizzata con diversi materiali: metallo, legno, tessile, gomma, plastica e pietra; ognuno di questi materiali sostituisce i 6 colori del cubo originale.

L’idea rivolta ai  non vedenti, oltre che carina e originale, è senz’altro utile e mostra un’ ammirevole attenzione alle necessità delle persone meno fortunate.

Chissà che questo prodotto, non sia uno spunto per avviare la realizzazione di una serie di giochi rivolti interamente ai non vedenti.

3 Commenti

  1. raffaella
  2. maria
  3. Elvi Nonis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *