Case mobili: le Mobile House di Movit

Avere una casa per le vacanze, eventualmente da spostare, senza dover acquistare un camper; avere una casa per gli ospiti in giardino, completa di tutti i comfort; comprare una seconda casa sempre pronta all’occorrenza, costruendola con tutti i dettagli organizzati secondo le proprie esigenze, ma senza lo stress di una ricerca pressoché impossibile; avere una casa che risponda a tutti i comfort abitativi di cui si necessita, ma che al contempo consumi poco e sia rispettosa dell’ambiente : non si tratta di sogni irrealizzabili e nemmeno di fantasticherie, ma di vere e proprie possibilità ottenibili grazie alla cosiddetta “Mobile House” o Casa Mobile, un’abitazione a tutti gli effetti, in grado però di spostarsi all’occorrenza e di essere configurata secondo le proprie esigenze e secondo quelle dell’ambiente che ci circonda.

Case mobili: le Mobile House di Movit

Le case mobili progettate da Pircher con il marchio Movit rispondono a tutti questi requisiti e lo conferma a livello ufficiale la certificazione CasaClima, ottenuta nel settembre del 2010.

Dal sito dell’APE, Agenzia Per l’Energia:

Certificazione energetica CasaClima

La Direttiva Europea 2002/91/CE definisce la certificazione energetica come l’atto che documenta il consumo energetico convenzionale di riferimento di un edificio o di una unità immobiliare. La certificazione energetica di un edificio o di un immobile, unitamente ad un corretto e consapevole comportamento da parte dei singoli cittadini, diventa l’unica concreta strategia per ottenere un vero risparmio energetico nel settore edilizio. Coerentemente alle indicazioni comunitarie, il metodo CasaClima è un efficace strumento per identificare in modo facile e immediato il livello di consumi per riscaldamento di un edificio, esprimendo il fabbisogno energetico secondo una classificazione con le prime sei lettere dell’alfabeto.

Il Certificato CasaClima

Il Certificato energetico CasaClimaè uno strumento indispensabile attraverso il quale valutare il fabbisogno energetico per riscaldamento, l’efficienza energetica complessiva dell’edificio e la sostenibilità ambientale dello stesso.

Nel calcolo del fabbisogno energetico per riscaldamento vengono valutate le prestazioni energetiche dell’involucro, la qualità costruttiva complessiva, le perdite per il ricambio d’aria, i guadagni termici e l’eventuale recupero energetico attraverso sistemi di ventilazione meccanica controllata.

Per il fabbisogno di energia complessiva oltre alle prestazioni energetiche dell’involucro edilizio, vengono considerate l’efficienza dell’impianto di riscaldamento e se presente l’impianto di ventilazione, il fabbisogno energetico per l’acqua calda sanitaria ed il tipo di vettore energetico utilizzato come combustibile. In funzione del fabbisogno di energia complessiva e del tipo di combustibile impiegato, viene stimata inoltre anche la quantità di CO2 prodotta dall’edificio in un anno.

In particolare, la certificazione rilasciata dall’Agenzia CasaClima per le Mobile House di Pircher, attesta che:

  • l’efficienza dell’involucro edilizio è adatta sia al clima mediterraneo, sia al clima alpino, con adeguati livelli di trasmittenza
  • l’efficienza complessiva del sistema edificio-impianto è garantita dall’inserimento di elettrodomestici ad alta efficienza energetica (tutti in classe A e superiori) e di televisori conformi al regolamento Ecolabel
  • la gestione delle risorse idriche si avvale di sistemi a basso consumo idrico
  • nell’arredo sono integrati sistemi per la raccolta differenziata dei rifiuti
  • la Mobile House rispetta i requisiti acustici passivi per il fonoisolamento
  • la distribuzione e le distanze minime tra le strutture garantiscono il giusto comfort acustico
  • l’accessibilità è garantita a tutti gli utenti
  • la possibilità di inserire comfort quali protezione solare, regolazione della temperatura, regolazione dell’illuminazione interna, rende le case mobili personalizzabili e adatte a rispondere a qualunque necessità di comfort abitativo
  • i posti letti sono liberi da campi elettromagnetici
  • gli arredi sono a bassa emissione di VOC e formaldeide
  • i materiali di costruzione sono certificati
  • il legname utilizzato proviene da foreste certificate.

Tutte queste caratteristiche assicurano che le Mobile House possano essere utilizzate come abitazioni efficienti e piacevoli da vivere, senza disturbare l’ambiente.

Intervista all’architetto Pircher sulle Mobile House

Per saperne qualcosa di più sulle Mobile House, abbiamo chiesto direttamente a Pircher di rispondere ad alcune nostre domande:

Cosa significa precisamente ‘Casa Mobile’ o ‘Mobile House’? Quali sono le destinazioni d’uso delle Case Mobili?

La casa mobile o “veicolo ricreazionale trasportabile” è per definizione una struttura non ancorata al terreno costruita su appositi CARRELLI che consente una rapida installazione su qualsiasi terreno privato, camping o villaggio turistico. Si tratta in sostanza di una varietà speciale di casa prefabbricata.

La casa mobile può essere paragonata a una casa tradizionale? Offre gli stessi comfort abitativi?

La casa mobile è paragonabile ad una vera propria casa tradizionale in termini di prestazioni e superiore in termine di gusto estetico. A livello di comfort abitativi la casa mobile presenta gli stessi comfort abitativi.

Si può sostituire una casa con una mobile house?

La casa mobile è un alloggio temporaneo o stagionale, e pur essendo trasportabile, è ideato per stare fermo, e non presenta vincoli particolari per quanto riguarda la realizzazione; nei campeggi, villaggi turistici e agriturismi possono essere installate nelle zone di pertinenza, e devono poter essere spostate con facilità;

in caso di installazione su terreno di proprietà invece è necessaria la concessione edilizia al pari di un prefabbricato fisso, ed inoltre deve rispettare le norme concernenti l’abitabilità, esempio altezza interna cm 270; il riferimento normativo è il DPR 380/2001. Si consiglia di richiedere maggiori informazioni agli uffici di competenza locali, visto che tali leggi possono variare da zona a zona.

Spesso la casa mobile viene utilizzata in ambito privato come dependance, area benessere e palestra attrezzata.

In quanti si può vivere comodamente in una Casa Mobile? Quali sono le dimensioni standard delle Case Mobili? E la privacy si riesce a mantenere?

Le dimensioni standard si aggirano intorno ad una superficie di 34 mq (se ne possono concepire anche di più grandi), layout interno personalizzabile come le finiture stesse. Il sistema di isolamento acustico permette di mantenere un livello di privacy molto elevato. Il numero di ospiti all’interno della casa dipende dall’ampiezza della struttura, e dalla destinazione d’uso: c’è chi predilige l’utilizzo della casa prettamente come suite alberghiera (quindi meno posti letto e più spazio), c’è chi invece predilige un utilizzo massivo dello spazio per una questione di brevità della stagione turistica e per target dell’ospite (famiglia con prole al seguito). Ad ogni modo se volessimo fornire dei numeri, su un casa di circa 34 mq fin ora siamo riusciti ad ottenere circa 7 posti letto.

Per quali esigenze abitative sono maggiormente consigliate?

La formula della casa “mobile” si presenta come una soluzione originale per chi vuole scegliere dove abitare, cercando anche un’integrazione tra gli ambienti interni ed esterni. Vere e proprie case, con design studiato nei dettagli, posizionate all’interno di villaggi e campeggi di lusso.

Quali sono i materiali (interni ed esterni) e gli stili d’arredo possibili per le case mobili?

I materiali sono molteplici dall’utilizzo del legno sia per interno sia per esterno, all’utilizzo dell’intonaco, oppure a delle soluzioni miste. L’arredo si può rivolgere ad un gusto prettamente montano, legato alla tradizione del legno e alla natura, o a delle soluzioni marine in cui domina un design moderno e leggero.

Comunque le finiture sia interne sia esterne sono personalizzabili in base alle proprie esigenze e aspettative.

Le case mobili possono resistere in territori sismici?

Le case mobili sono state concepite per resistere in territori sismici.

Quali sono le tecniche di costruzione delle case mobili?

Le tecniche di costruzione possono essere riassunte in una tecnica con telaio in legno o a pannelli massicci in legno.

Le dimensioni e la suddivisione degli spazi sono personalizzabili?

Realizzate principalmente in legno, viste l’eterogeneità di impiego e le infinite variabili costruttive di questa materia, le case mobili consentono un adeguato grado di personalizzazione, così come l’arredo interno.

La formula della casa “mobile” si presenta come una soluzione originale per chi vuole scegliere dove abitare, cercando anche un’integrazione tra gli ambienti interni ed esterni, certificata Klimahouse, realizzata con procedimenti rispettosi dell’ambiente.

Per maggiori informazioni visitate il sito di Movit di Pircher, http://www.pircher.eu/movit/ .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *