Dizionario di economia: lettera A (4)

“A” come… assorbire, una parola che indica la situazione che si verifica allorquando un mercato si trova nella posizione di assorbire dei titoli che vengono offerti sul mercato con acquirenti che sono disposti a pagare quel prezzo per ottenere il titolo stesso. L’Asta, invece, è una vendita che prevede che il bene venga destinato a “chi offre di più”. L’asta di apertura è invece una procedura di negoziazione che di fatto si sviluppa in due momenti. La prima fase è quella che interessata da una sorta di pre asta, che consente di raccogliere le varie proposta. Segue poi la fase

“A” come…

assorbire, una parola che indica la situazione che si verifica allorquando un mercato si trova nella posizione di assorbire dei titoli che vengono offerti sul mercato con acquirenti che sono disposti a pagare quel prezzo per ottenere il titolo stesso.

L’Asta, invece, è una vendita che prevede che il bene venga destinato a “chi offre di più”. L’asta di apertura è invece una procedura di negoziazione che di fatto si sviluppa in due momenti. La prima fase è quella che interessata da una sorta di pre asta, che consente di raccogliere le varie proposta. Segue poi la fase di apertura, durante la quale viene fissato il prezzo di apertura.

“Non competitiva” è invece quell’asta che viene indetta dal ministero del tesoro che prevde la assegnazione dei titoli in base alla teoria del chi offre di più. Si fissa così un prezzo di riferimento.

“At the money” è invece un termine chi si riferisce ai casi in cui il prezzo di esercizio coincide con quello del mercato.

La parola aumento di capitale, sta invece ad indicare un aumento del capitale che una società raggiunge grazie al lancio di nuove azioni o ad un riposizionamento verso l’alto delle azioni già attive. tale aumento può essere gratuito o a pagamento

“Avanzo” è un termine che indica il surplus derivante da flussi in entrata e in uscita in relazione ad un determinato valore.

I documenti che indicano la partecipazione minima ad una società prendono il nome di azioni, in grado di rendere socio chi li detiene. Esistono vari tipi di azioni, dalle ordinarie alle privilegiate, passando per quelle di risparmio e quelle a voto limitato. Ogni tipologia di azione è connessa a particolari diritti e doveri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *