Charter in barca a motore

Si può fare charter anche su una barca a motore, oltre che su quelle a vela. Se confrontata con una imbarcazione a vela, una dotata di motore appare sicuramente come portatrice di maggiori benefici, in termini di velocità, comodità e comfort, insieme alla presenza di dotazioni di maggiore rilievo. Sul fronte opposto rimane da citare una crescita dei costi relativi all’affitto e ai costi di mantenimento. La minore presenza di attrezzature necessarie, rende più ampio e accogliente il ponte, che diventa capace di accogliere comodamente diversi individui. Da non dimenticare è il ruolo svolto dalla velocità, surplus lampante di tale

Si può fare charter anche su una barca a motore, oltre che su quelle a vela. Se confrontata con una imbarcazione a vela, una dotata di motore appare sicuramente come portatrice di maggiori benefici, in termini di velocità, comodità e comfort, insieme alla presenza di dotazioni di maggiore rilievo.

Sul fronte opposto rimane da citare una crescita dei costi relativi all’affitto e ai costi di mantenimento. La minore presenza di attrezzature necessarie, rende più ampio e accogliente il ponte, che diventa capace di accogliere comodamente diversi individui. Da non dimenticare è il ruolo svolto dalla velocità, surplus lampante di tale tipologia di imbarcazione, capace di garantire la copertura in poche ore di tragitti che, se navigati a vela, richiederebbero anche giorni.

Per alimentare il motore, però, è necessario riempire i serbatoi, con grande spreco si denaro. La barca a vela, insomma, è più economica, ma quella a motore di certo più veloce e sicura (non dimentichiamo che in caso di maltempo la necessità di raggiungere velocemente un porto è soddisfatta solo dalle barche a motore!).

A favore delle moto-barche è da citare anche la possibilità di raggiungere la costa più facilmente, dal momento che il pescaggio risulta ridotto e che, quindi, si può arrivare sotto-costa (limiti permettendo naturalmente). Paradossalmente il motore, motivo di elogio, può diventare portatore di criticità dal momento che trattandosi di elementi meccanici, possono anche presentarsi dei guasti. A causare problemi a volte sono anche delle banalità (polvere, sabbia, aria nei tubi,..) che possono però rovinare le vacanze senza via di uscita.

Quando si verificano questi incidenti di percorso bisogna fare tutto il possibile per lo meno per garantire se stessi: aprire il motore e mettervi mano, aprire una valvola, stringere una vite…sono tutte operazioni da compiere solo se si ha piena consapevolezza di quello che si sta facendo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *