Ristrutturare casa: gli italiani preferiscono il fai-da-te e colori nuovi

Per il 2011 gli italiani scelgono di rinnovare la casa ridipingendone le pareti: la maggior parte opterà per il fai-da-te, mentre saranno per lo più le donne a scegliere le tonalità per i vari ambienti.

Ristrutturare o rinnovare la casa è un sogno di molti, soprattutto nel caso sia di proprietà: ma ristrutturare ha dei costi piuttosto elevati, poichè professionisti e materiali non sono propriamente economici.

In questo periodo di crisi/post-crisi, gli italiani hanno imparato a risparmiare in alcuni ambiti, compreso anche quello della casa: per ciò che si può fare da soli, si evita dunque il più possibile di chiamare dei professionisti.

E’ il risultato di un’indagine condotta da Casa.it, uno dei portali immobiliari più seguiti a livello nazionale: Casa.it ha chiesto a un campione rappresentativo degli italiani di parlare dei propri desideri riguardanti la casa per l’anno nuovo e di spiegare il loro rapporto con il bricolage.

Ne è risultato che la metà degli italiani vorrebbe rinnovare casa dando alle pareti un colore nuovo, che porti una ventata di freschezza e di novità per il 2011: il colore è una delle maggiori espressioni di creatività e idee, nonchè veicolo di emozioni e sensazioni; colorare i muri di casa in modo nuovo certamente cambierà volto agli ambienti domestici.

Ma per mettere in pratica questo desiderio, il 67% degli italiani che rinnoveranno il colore delle pareti provvederà a farlo da sè: il fai-da-te infatti permette di risparmiare e in questo caso di ottenere dei risultati comunque buoni.

E’ vero infatti che i professionisti sono sicuramente i più qualificati, ma dipingere le pareti non è così pericoloso o tecnicamente impegnativo come potrebbe essere ad esempio riprogettare un impianto elettrico; vale la pena di ricordare tuttavia, che qualunque errore in questo senso, potrebbe rovinare l’estetica della casa: prima di iniziare i lavori dunque è bene ponderare tutte le scelte.

Il 15% di questi italiani dovrà ridipingere le pareti per necessità, mentre l’8% lo farà soltanto per seguire la moda del momento, come consigliato da riviste del settore.

Saranno principalmente le donne a scegliere le nuove tonalità per la casa: il 67% di loro prenderà le redini della situazione e deciderà i colori nuovi; il 19% invece demanderà il proprio partner, mentre l’11% chiederà aiuto ai genitori; soltanto l’8% richiederà l’intervento di architetti e designer.

I colori più scelti? Bianco, blu, viola e anche nero per la zona notte; bianco, beige, verde e rosso acceso per la zona giorno.

Per tutti coloro che rientrano nella percentuali degli italiani che cambieranno il colore delle pareti di casa nel 2011 con il fai-da-te, sono disponibili una guida a come dipingere le pareti e una sui colori da preferire nei vari ambienti.

Se invece preferite la consulenza di un esperto, ma a poco prezzo, chiedete all’architetto low-cost.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *