Ferro da stiro: scelta e uso

Cosa valutare per la scelta di un ferro da stiro

Di seguito troverete un elenco degli elementi che bisogna valutare quando decidere di acquistare un ferro da stiro:

  • potenza di erogazione del getto
  • capacità del serbatoio ( maggiore sarà la capacità, minore sarà il tempo necessario per cambiare l’ acqua )
  • materiale della piastra
  • numero e la disposizione dei fori presenti sulla piastra
  • praticità d’ impugnatura; dovrà essere realizzata in materiale antiscivolo
  • peso del ferro, che non deve essere né pesante né leggero: il peso perfetto è tra 1 e 2 chili
  • funzioni aggiuntive

Ferro da stiro

Assicuratevi che tutte queste caratteristiche siano presenti, non solo leggendo la scheda tecnica del prodotto, ma anche recandovi nei negozi. Prima di scegliere cercate di controllare al meglio, la praticità e le caratteristiche del ferro che desiderate acquistare.

Cosa valutare prima di acquistare un ferro da stiro da viaggio

Le caratteristiche fondamentali di un ferro da stiro da viaggio sono:

  • dimensioni
    devono essere contenute
  • peso
    non deve superare il mezzo chilo
  • potenza
    deve variare da 700 a 1000 Watt
  • cavo
    deve essere in dotazione e misurare almeno 1,5 metri
  • doppio voltaggio
    110 volt e 220 volt, per poter essere usato in ogni occasione ( se il doppio voltaggio non è presente, procuratevi un trasformatore adatto ).

Caratteristiche opzionali del ferro

Un ferro da stiro può avere caratteristiche aggiuntive che rendono facile il funzionamento:

  • impugnatura Soft Touch che facilita l’ uso
  • sistema anticalcare
  • sistema di riempimento Easy Refill, con il quale è possibile riempire il ferro usando soltanto una mano
  • sistema Steam Advance, che consente al vapore una penetrazione profonda
  • piastra Microsteam, provvista di microfoni che servono per far uscire il vapore
  • vapore verticale e il supervapore
  • selettore automatico, per selezionare diversi programmi di stiratura
  • sistema antigoccia
  • sistema di autospegnimento

Consigli per stirare meglio

Ci sono alcuni piccoli accorgimenti che permettono di stirare meglio. Bisogna innanzitutto cominciare dal lavaggio: in lavatrice usate una temperatura di circa 40 gradi; evitare la centrifuga, e usate l’ammorbidente. Per stirare nel migliore dei modi dovrete poi:

  • Inumidire prima di stirare
    Se i panni sono già secchi, il vapore del ferro non è sufficiente. Dovrete inumidire i tessuti con uno spruzzino, in questo modo non si formeranno aloni. Potete usare un semplice contenitore a spruzzo, o acquistare prodotti appositi.
  • Stirare al rovescio
    Stirare i capi al rovescio non rende i tessuti lucidi, e protegge bottoni e decorazioni .
  • Stirare le giacche
    Per stirare giacche e capi in tessuto, è opportuno porre un panno di cotone chiaro tra la stoffa e la piastra del ferro.
  • Non stirare le macchie!
    Non stirare le zone in cui ci sono delle macchie; con il calore non farete che peggiorare la situazione
  • Stirare le camice
    Per stirare le camicie, ( spauracchio di casalinghe e non ), sono necessari circa 8/10 minuti: cominciate con il collo, stirandolo al diritto e al rovescio; stirate al rovescio i lembi davanti, quelli che hanno i bottoni; stirate le maniche, creando una piega lungo il gomito; infine stirate le spalle e la parte posteriore; ora potrete abbottonare e piegare la camicia, vaporizzandola poi senza poggiare il ferro sopra.
  • Stirare i pantaloni
    Per la stiratura dei pantaloni, è opportuno cominciare dalle tasche al rovescio, passando poi alla vita e alle gambe.
  • Stirare le tende
    Per stirare le tende, le lenzuola e capi ingombranti, usate una sedia dove poggerete la parte che non avete ancora stirato.

Eliminare il calcare, nemico del ferro da stiro a vapore

Il funzionamento del ferro è spesso vittima dell’ usa di quella che nel tempo diventa acqua “dura”,cioè acqua densa di calcare. Il calcare con il passare del tempo, intasa i fori sulla piastra e corrode il serbatoio: l’efficacia dell’erogazione del vapore viene ridotta. I ferri da stiro di ultima generazione, hanno un sistema autopulente e delle cartucce che possono essere sostituite. Per alcuni modelli, viene specificato se è possibile usare l’ acqua corrente ; in alcuni casi, se ad esempio l’ acqua della vostra casa è molto calcarea, o se il libretto delle istruzioni presenta particolari indicazioni, è consigliabile usare dell’ acqua demineralizzata. E’ comunque consigliabile svuotare il serbatoio ogni volta, e asciugare la piastra usando un panno morbido.

Posizione migliore per stirare: gli sgabelli

La posizione migliorare per stirare, è in piedi. Regolate l’altezza dell’asse da stiro sui fianchi, in questo modo potrete tenere la schiena dritta, senza piegare troppo il collo; aggiungere sotto l’asse un rialzo per poggiare i piedi, potrebbero essere comodo. Se preferite stirare seduti, avrete bisogno di uno sgabello ergonomico, e non una normale; lo sgabello dovrà essere provvisto di uno schienale regolabile. In commercio potrete trovare degli sgabelli appositi, come il modello Regolo della Foppapedretti o il modello T51 della Jura, entrambi richiudibili.

Asse da stiro

Per stirare è indispensabile un corretto piano d’appoggio, che è l’asse da stiro. Quest’ultima deve presentare delle caratteristiche che sono:

  • leggerezza e stabilità
  • struttura in legno o in metallo
  • possibilità di regolazione su varie altezze
  • supporto laterale piuttosto ampio dove poggerete il ferro
  • essere pieghevole
  • presenza di un piano d’appoggio per il serbatoio esterno nel caso sia presente
  • panno apposito per coprirlo: questo panno sarà intercambiabile, lavabile e potrete acquistarlo in qualsiasi negozio di casalinghi.

Le assi da stiro possono avere delle caratteristiche aggiuntive:

  • piani d’appoggio estraibili
  • griglie portapanni
  • piano traspirante
  • piano d’appoggio traforato, che consente l’ aerazione anticondensa

Per stirare in modo veloce o quando si viaggia, troverete in commercio degli assi da stiro di piccole dimensioni, pieghevoli e provvisti di gancio, da appendere quando non vengono usate. Vengono appoggiate ad un ripiano o ad un tavolo. Il modello Pressa di Ikea è un esempio di quest’ asse da stiro.

Siti di aziende produttrici

Foppapedretti
http://www.foppapedretti.it/
Nella sezione “Prodotti per la casa”, troverete una sezione “Assi da stiro e accessori”. Tanti assi da stiro, estraibili o di piccole dimensioni , ed anche copriasse e sgabelli.

Jura
http://www.bgr.jura.com/
La sezione “Stiro e apparecchi per la casa”, offre tanti ferri da stiro a vapore, a caldaia separata, assi da stiro e accessori per stirare. Il sito offre una sezione “Assistenza e supporto”, con tutta la manualistica e le istruzioni.

Rowenta
http://www.rowenta.it/rowenta/frame.aspx
La sezione “Linea stiro” offre tanti ferri da stiro a vapore e a secco, e molti generatori di vapore per ferri da stiro.

Ariete
http://www.ariete.net/
La linea stiro dispone di ferri da stiro tradizionali e da viaggio. Troverete anche un’ elenco dei punti vendita, dei centri d’ assistenza e i vari libretti di istruzione.

La Casalinga Ideale
http://www.lacasalingaideale.it/rubriche/tinellosti.htm
Tanti consigli utili per lavare e stirare al meglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *