Sony dice addio ai Floppy Disk

Sony annuncia che da marzo 2011 cesserà la vendita dei floppy disk da 3,5 pollici. Un altro mito della rivoluzione tecnologica si avvia verso la fase della naturale estinzione e se nel passato è toccato ai produttori di computer ad escludere i lettori di floppy dai loro prodotti,  ora a decretarne ufficialmente la “morte” è stata la Sony, che ha infatti comunicato che da fine marzo 2011 cesserà in Giappone la commercializzazione di questo ormai vetusto supporto informatico. Nati nel lontano 1981, i floppy disk da 3,5 pollici hanno visto il culmine del successo nella fine degli anni ’90 e

Sony annuncia che da marzo 2011 cesserà la vendita dei floppy disk da 3,5 pollici.


Un altro mito della rivoluzione tecnologica si avvia verso la fase della naturale estinzione e se nel passato è toccato ai produttori di computer ad escludere i lettori di floppy dai loro prodotti,  ora a decretarne ufficialmente la “morte” è stata la Sony, che ha infatti comunicato che da fine marzo 2011 cesserà in Giappone la commercializzazione di questo ormai vetusto supporto informatico.

Nati nel lontano 1981, i floppy disk da 3,5 pollici hanno visto il culmine del successo nella fine degli anni ’90 e l’inizio del nuovo millennio, ma oggi ormai non hanno più motivo d’esistere perchè l’evoluzione della tecnologia per i supporti informatici ha prima sfornato i CD per poi passare ai DVD fino agli attuali DVD Blu-Ray che offrono maggiore resistenza e sopratutto la possibilità di immagazzinare una così alta mole di dati impensabile al momento della nascita dei floppy.

Molto probabilmente moltissimi giovani appartenenti all’era dei social network nemmeno immaginano l’esistenza dei mitici floppy, ma chi come me bazzica in questo settore da “secoli” sa perfettamente l’utilità che hanno avuto in passato e ricorda ora con un sorriso tutti gli errori che potevano venire fuori durante le fasi di installazione di un software o di un driver o durante il salvataggio di un semplice file.

In ricordo di quei tempi preistorici conserverò ancor più gelosamente i miei quattro floppy di installazione del DOS 6.0 ed i sei floppy di installazione di Windows 3.1 :)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *