Come scegliere le giuste batterie per auto

L’automobile è un bene molto costoso – e infatti considerato di lusso – ed è ovvio che non bisogna essere avventati e sconsiderati nell’acquisto di un pezzo sostitutivo, come può essere la batteria. Anzi proprio quest’ultima rischierebbe di danneggiare l’intero veicolo se non di buona qualità, quindi meglio stare attenti e seguire queste indicazioni.

come scegliere le batterie per l'auto

E, magari, farsi un giro su www.mtrbatterie.it

Natura e tecnologia non aiutano

Voi potreste amare l’inverno, ma le batterie per auto sicuramente no perché le basse temperature le porranno davvero a una prova molto dura. È nel vostro interesse – a meno che non vi piaccia rimanere a piedi – scegliere la batteria ideale per il vostro veicolo.

La tecnologia si è sviluppata molto negli ultimi anni, specie in elettronica automobilista: e questo nelle batterie per auto non è un dato positivo. Giochi di luci a led, strumenti high-tech all’interno, luci di diffusione interne che cambiano colore: oggi le batterie per auto consumano molto di più che in passato. E già muoversi quotidianamente nel traffico, frenare e riaccelerare continuamente non sono un toccasana, incidendo molto sull’usura della batteria. Per cui potrebbe venire spontaneo sostituire le batterie per auto in dotazione con altri modelli, anche se è sempre bene confrontare ciò che volete comprare con ciò che avete già. Verificate il peso e il voltaggio, e non meno importante le dosi di piombo che contiene che costituiscono proprio la base del funzionamento delle batterie per auto.

La batteria nuova deve pesare come la vecchia, e non di meno e mantenersi sempre a una tensione oltre i 12,5 V altrimenti non va bene, è da buttare. Vanno poi prese in considerazione la motorizzazione, la regione dove vivete – per capire il clima solito – la tipologia e quantità di tecnologia e dove la parcheggiate, se al coperto o di fuori. Macchine con tanta tecnologia e con lo Start&Stop – il quale si attiva e disattiva continuamente in città – richiedono batterie per auto più capienti rispetto a quelle più basiche, e dal maggiore spessore altrimenti si deformano.

Chi produce sa

Ad ogni modo, nell’acquisto delle batterie per auto leggete sempre bene quanto scritto sul libretto che, specie sui veicoli più recente, indica tutti i parametri standard e i fattori compatibili col vostro mezzo. Infatti non tutte le batterie sono adatte a tutte le macchine: qualora un tipo di batteria fosse incompatibile, causerebbe ingenti danni alla strumentazione o non avere abbastanza energia per far funzionare tutto.

Le già citate macchine dotate di Start&Stop hanno necessità diverse e specifiche, perché il sistema del veicolo ha sensori speciali che monitorano la batteria e inviano dati alla centralina, gestendo efficientemente e senza sprechi il sistema.

Bisogna anche saper distinguere tra le diverse tecnologie delle batterie per auto: per esempio la EXIDE Micro-hybrid ECM è più adatta alle citycar dotate di Start&Stop, con una vita media doppia rispetto a quelle tradizionali, e con una resistenza alle alte temperature che consente loro di essere poste nel vano motore. La EXIDE Micro-hybrid AGM è invece più resistente, quindi più idonea per macchine accessoriate, e opera bene anche quando la carica è poca. Si adatta bene a veicoli di dimensioni grandi e anche a quelli con sistema di recupero energetico in frenata.

Vogliamo bene all’ambiente

Ad ogni modo, non pensate di buttare le vecchie batterie per auto nel normale bidone o, peggio, per strada: proprio le dosi di piombo al loro interno le rendono uno strumento per nulla ecologico e anzi molto inquinante, per cui fate in modo di smaltirle per bene. Quando le cambiate con modelli più nuovi, informatevi sul sito del vostro Comune o Provincia sui modi di smaltimento di questi prodotti – che sono tra i cosiddetti rifiuti speciali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *